Emozioni in musica: La figlia del reggimento di Gaetano Donizetti

La figlia del reggimento è un’opera in due atti di Gaetano Donizetti su libretto di Jean-Francois-Alfred Bayard e Jules-Henri Vernoy de Saint-Georges. Rappresentata per la prima volta all’Opéra-Comique di Parigi l’11 febbraio 1840, arrivò in Italia il successivo 3 ottobre al Teatro alla Scala di Milano.

Il primo atto si apre in Tirolo dove la Marchesa di Berckenfield osserva giungere da lontano i nemici francesi. Al villaggio giunge il Sergente Sulpice del 21° reggimento francese con Marie la quale, cresciuta dai soldati, è diventata “la figlia del reggimento”. Tonio, che ne è innamorato, decide di arruolarsi pur di poterla chiedere in moglie ma viene arrestato dopo essere stato scambiato per una spia. È la stessa Marie che riesce a cambiare le sorti dell’uomo: racconta, infatti, come l’abbia soccorsa in seguito ad una caduta che poteva rivelarsi mortale. Nel frattempo la Marchesa cerca protezione e chiede di essere scortata presso il suo castello, ma Sulpice rivela come la donna sia piuttosto intenzionata a portare via con sè la giovane: la Marchesa è, infatti, la moglie del defunto Capitano Robert sebbene inizialmente si creda ne sia la sorella. Piangendo e compianta, Marie abbandona il reggimento e si unisce alla donna in viaggio.

Il secondo atto si sposta presso un salone aristocratico. Marie, ricordando con rimpianto e malinconia la vita militare, non riesce a rassegnarsi alla nuova vita; è, inoltre, destinata in moglie al figlio della Duchessa di Krakenthorp. L’improvviso suono di una marcia la rallegra: i compagni di milizia uniti a Sulpice e Tonio in alta uniforme, infatti, giungono a farle visita. Ma Marie, consapevole dei propri doveri, è decisa suo malgrado a firmare l’atto di nozze. Al canto di Tonio, che Marie sente fuori dal castello, segue quello della giovane la quale inizia a narrare la propria storia ai presenti e, in modo particolare, la vita felice al reggimento. Mentre sta per firmare l’atto di nozze la Marchesa, impietosita dalla disperazione dei due innamorati, rivela di essere la madre di Marie. Dopo l’ingresso di Tonio, acconsente al matrimonio tra i due giovani.

Articolo e foto di Cristina Spampinato

 

Share Button

Lascia un commento