Emozioni in musica: Eduardo e Cristina di Gioachino Rossini

Eduardo e Cristina è un’opera in due atti di Gioachino Rossini su libretto di Andrea Leone Tottola e il contributo di Gherardo Bevilacqua Aldobrandini. L’opera, rappresentata per la prima volta al Teatro San Benedetto di Venezia il 24 aprile 1819, è un adattamento del libretto Odoardo e Cristina del 1810 di Giovanni Schmidt con musica di Stefano Pavesi e considerato un “centone”, ossia un testo costruito per mezzo di brani tratti da altre composizioni.

Protagonisti della vicenda sono Cristina, figlia del re Carlo di Svezia, ed Eduardo, condottiero dell’esercito, segretamente sposati e genitori di Gustavo. La relazione e il bambino vengono scoperti dal re dopo che egli ha promesso la figlia Cristina al principe Giacomo. Cristina, dopo un tentativo di fuga, rifiuta le nozze riparatrici, proclamandosi madre del bambino senza però rivelare l’identità del padre. Il gesto della donna e l’arrivo di Eduardo, che rivela la propria paternità, comportano l’arresto dei due amanti.

Eduardo viene liberato dall’amico Atlei a causa di un attacco improvviso sferrato dai russi. Sconfitti i nemici, Eduardo consegna la propria spada chiedendo la liberazione di Cristina al re il quale, commosso dalle gesta dell’uomo, perdona gli sposi acconsentendo alla loro unione.

Articolo e foto di Cristina Spampinato

 

Share Button

Lascia un commento