Emozioni in musica: La donna del lago di Gioachino Rossini

La donna del lago è un’opera in due atti di Gioachino Rossini su libretto di Andrea Leone Tottola. Rappresentata per la prima al Teatro San Carlo di Napoli il 24 ottobre 1819, è tratta da The Lady of the lake di Walter Scott.

La vicenda si svolge in Scozia.

Il primo atto si apre nei pressi del lago Katrine sulle cui rive, mentre risuonano i canti dei pastori e i corni dei cacciatori, Elena canta il suo amore per Malcolm mentre il cavaliere Uberto, nonché re di Scozia Giacomo V, la osserva. Scoperto dalla donna, Uberto finge di aver perso il cammino durante una battuta di caccia. Elena lo invita a raggiungerlo sulla barca e i due si allontanano mentre, nel frattempo, Albina e Serano si scambiano confidenze. Dai due personaggi si apprende come Giacomo sia in realtà un oppressore e che Rodrigo, capo dei ribelli, è in procinto di raggiungere il luogo poiché Douglas, padre di Elena, gli ha promesso in moglie la figlia al fine di liberare la Scozia dal dominio del re.

Una volta giunto presso l’abitazione di Elena e Douglas, Uberto si rende conto di essere in pericolo. Scopre inoltre che Elena è stata promessa a Rodrigo ma, perché contro la sua volontà, spera ugualmente di poterla conquistare prima di allontanarsi. Giunge Malcolm che proclama in solitudine il proprio amore per Elena la quale, nonostante un tentativo di ribellione nei confronti del padre, è costretta a giurare di sposare Rodrigo manifestando il proprio disagio a seguito dell’incontro con il futuro sposo. Disagio che non sfugge allo stesso Rodrigo e a Douglas, come non sfugge il turbamento di Elena e Malcolm quando i due innamorati si scorgono. L’avvicinamento dei soldati del re però spinge tutti i presenti alla battaglia.

Nel corso del secondo atto, mentre la battaglia si fa sempre più vicina, Uberto dichiara ad Elena il proprio amore ma la donna gli rivela di essere innamorata di Malcolm. A quel punto l’uomo, rispettando la sua scelta, le dona un anello del re Giacomo invitandola a presentarlo al re in segno di richiesta di grazia qualora lei, il padre o Malcolm fossero in pericolo. L’arrivo di Rodrigo segna l’inizio della battaglia. Mentre i due uomini si affrontano, sopraggiunge Malcolm al fine di mettere in salvo Elena la quale persò è corsa alla reggia appena ricevuta la notizia dell’imminente resa del padre per evitare ulteriori scontri. Giunge un’altra notizia: Rodrigo è stato ucciso e il re ha vinto. Malcolm parte immediatamente con i guerrieri al seguito.

Nel frattempo nella reggia di Stirling Douglas si consegna a Giacomo mentre Elena mostra al re l’anello donatole da quello che crede essere Uberto. Scoperta la vera identità di Uberto, generosamente il re perdona Douglas e, alla richiesta di grazia di Elena anche per Rodrigo, informa la donna dell’uccisione dell’uomo in battaglia. Poi fa avvicinare Malcolm, concede a lui la grazia e gli dona la mano di Elena mentre i presenti intonano inni pieni di gratitudine per la magnanimità del sovrano.

Articolo e foto di Cristina Spampinato

 

Share Button

Lascia un commento