Emozioni in musica: La scala di seta di Gioachino Rossini

La scala di seta è un’opera in un atto di Gioachino Rossini su libretto di Giuseppe Maria Foppa, andata in scena per la prima volta al Teatro San Moisè di Venezia il 9 maggio 1812.

Protagonista è Giulia, pupilla di Dormont, innamorata e segretamente sposata con Dorvil. Dormont non sospetta nulla ma gli incontri tra i due innamorati avvengono senza che lui possa accorgersene: l’uomo, infatti, raggiunge la camera di Giulia per mezzo di una scala di seta. A complicare la vicenda contribuiscono Germano, buffo servo innamorato di Giulia, Lucilla, cugina della donna, e Dormont, il quale progetta il matrimonio tra Giulia e il facoltoso Blansac.

A questo punto Giulia, preoccupata per la situazione, cerca di far innamorare Blansac della cugina, mentre Dorvil avvampa di gelosia. Blansac si innamora di Lucilla ma Germano complica la situazione creando confusione tra le coppie. Il progetto di Giulia sembra andare a monte soprattutto quando, dopo aver progettato di fuggire durante la notte, la sua fuga con Dorvil viene sorpresa da Blansac e Germano, i quali svegliano Dormont. Ai due amanti non resta che confessare la verità sulla loro relazione mentre Dormont, accortosi anche dell’amore nato tra Lucilla e Blansac, perdona i giovani benedicendo le due coppie.

Articolo e foto di Cristina Spampinato

 

Share Button

Lascia un commento