Emozioni in musica: Zanetto di Pietro Mascagni

Zanetto è un’opera in un atto di Pietro Mascagni su libretto di Giovanni Targioni Tozzetti e Guido Menasci. Tratta dalla commedia Le passant di Francois Coppée e rappresentata per la prima volta presso il Liceo musicale Rossini di Pesaro il 2 marzo 1896, non fu accolta favorevolmente dalla critica in quanto nel testo non si riconobbero elementi tali da suscitare nel compositore elevati spunti creativi.

La vicenda, composta da due soli personaggi introdotti da un coro, si svolge a Firenze durante il periodo rinascimentale. Qui Silvia, avvenente cortigiana in conflitto con se stessa sulla possibilità di riuscire a provare il sentimento amoroso, resta turbata dall’incontro con Zanetto. Costui, giovane poeta e cantore che la confonde con una nobildonna, le racconta di essere alla ricerca di una donna della quale ha sentito parlare. Silvia, suggerendogli di continuare a cercarla sebbene innamorata e desiderosa di trattenere l’uomo con sè, respinge Zanetto con dolcezza confortata dalla consapelvolezza di essere tornata ad amare.

Articolo e foto di Cristina Spampinato

 

Share Button

Lascia un commento