Salvatore Caronia Roberti – Ritratti di Sicilia

La Sicilia nel corso dei millenni è stata culla di menti geniali e di spiriti impavidi che si sono distinti all’interno dell’avvicendarsi storico grazie alle loro gesta e creazioni. Vivi Catania, tramite la rubrica Ritratti di Sicilia, vuole rammentare, e in qualche occasione riesumare, il ricordo di queste figure.

L’appuntamento di oggi ci porta ad incontrare un altro degli allievi del Basile, ovvero Salvatore Caronia Roberti, nato a Palermo nel 1887.

Caronia Roberti si laureò in Ingegneria civile nel 1910 presso la Regia Università degli Studi di Palermo e solo quattro anni dopo conseguì anche il Diploma in Architettura presso il Reggio Istituto delle Belle Arti.

La sua attività si dipana ancora oggi per le strade della sua città, prima come assistente del suo maestro, poi come progettista di molti degli edifici che arricchiscono il paesaggio del vicino paese di Mondello; tra questi si possono annoverare il Villino Sofia in viale Margherita di Savoia e il Villino Pojero, presso il viale Regina Elena.

Lavorò come insegnante presso la Scuola di Ingegneria della Regia Università degli Studi di Palermo e divenne professore ordinario di Architettura e Composizione architettonica presso la Facoltà di Architettura, di cui fu anche preside tra il 1952 e il 1962.

Tra i suoi scritti ricordiamo L’architetto Ernesto Basile (1933) e Introduzione allo studio della Composizione Architettonica, Palermo (1949).

Morì a Palermo nel 1970.

Rubrica a cura di Marta M. Praticò

Share Button

Lascia un commento