Misteri di Sicilia: Lu Bancu di Disisa

Nei pressi del feudo di Disisa, vicino Grisì (frazione di Monreale), si racconta una vecchia leggenda araba legata ad una grotta.

All’interno della grotta si narra, siano custoditi grandissimi tesori che potrebbero arricchire l’intera Sicilia e che formano quello che viene chiamato “Lu bancu di Disisa”.
Coloro che entrano nella grotta restano stupefatti dalla grande quantità di oggetti preziosi, brillanti, monete d’oro e d’argento e dalla visione di alcuni spiriti con sembianze umane che giocano tranquilli seduti su quelle sconfinate ricchezze; tutto ciò non è custodito ma portarlo via non risulta tanto semplice.

Si racconta che chi provò a portare via qualcosa, prendendo qualche moneta, non riuscì a trovare più l’uscita della grotta fin quando non lasciò li dentro ogni singolo pezzo.
Gli antichi narrano che per vincere questo immenso banco ci vogliono tre persone di nome Santi Turrisi provenienti dai tre angoli del regno, poi prendere un’asina bianca e ucciderla; i tre devono infine mangiare le interiora dell’asina.
Fatto ciò si uccidono i tre Santi Turrisi e il banco viene automaticamente vinto.

Ma trattasi di una delle tante leggende che avvolgono i luoghi e le bellezze della nostra Sicilia.

Rubrica a cura di Zaira La Paglia

Share Button

Lascia un commento