Hosting wordpress a 1€ Hualma

Prima o poi capita di avere la batteria dello smartphone completamente scarica e non avere la possibilità di ricaricarla né tramite presa elettrica, né tramite porta USB. Si tratta di situazioni che si verificano con sempre maggiore frequenza, visto che sempre più comunemente lo smartphone viene usato per inviare e-mail, inviare messaggi, fare chiamate, navigare su Internet e chattare. In questo articolo vediamo come i modelli di power bank migliori possono salvare la giornata lavorativa e personale di tutti noi.

I gadget moderni devono essere collegati ad un alimentatore più frequentemente di quanto si desideri. Semplici accessori come uno smartphone o un tablet non hanno una batteria abbastanza potente da alimentarli ininterrottamente per un giorno intero.

La situazione peggiora considerando i computer portatili che possono funzionare a malapena con la batteria per più di quattro ore. I power bank offrono una comoda e conveniente soluzione in grado di fornire a questi dispositivi energia a sufficienza. Ecco i 3 fattori fondamentali da tenere presenti quando si acquista un power bank.

In primis, occorre tener conto di prezzo e qualità. Il prezzo e la qualità di un power bank sono determinati principalmente dalla sua capacità e dalla sua struttura. Entrambi gli elementi possono aiutare a determinare su quali prodotti vale la pena investire e quali dovrebbero essere trascurati.

Questo parametro include anche il tipo di batterie utilizzate e la presenza di funzioni aggiuntive, come la protezione da sovraccarico e la portabilità. Da notare che la portabilità di un power bank è influenzata anche dalla sua capacità: il peso e le dimensioni aumentano proporzionalmente a quest’ultima.

Questi aspetti devono essere presi in considerazione in quanto la portabilità può essere un problema per coloro che devono viaggiare senza trasportare oggetti pesanti. I power bank più leggeri possono essere trasportati in uno zaino, mentre quelli di grande capacità dovrebbero essere collocati in un trolley.

Anche la ricarica USB è una funzione molto importante. Un power bank dotato di porta USB può essere utilizzato per più dispositivi, visto che oggi telefoni cellulari, tablet e molti altri gadget supportano la ricarica USB. Questa funzione migliora la compatibilità e ne amplia l’ambito di utilizzo. I power bank di alta qualità sono dotati di tutti i cavi necessari per caricare i vari dispositivi che utilizzano mini USB, micro-USB o la porta thunderbolt.

Infine, la capacità di un power bank è la caratteristica più importante da considerare quando si acquista un dispositivo di questo tipo, poiché determina il numero di volte che può caricare un dispositivo e la dimensione del power bank stesso. La capacità si misura in mAH o milliampere per ora. Per avere un quadro più preciso di quante volte un power bank può caricare la batteria di un dispositivo è sufficiente dividere la capacità del power bank per la capacità della batteria del dispositivo. Ad esempio, un power bank da 3000 mAH può caricare due volte una batteria da 1500 mAH. È importante tenere presente che i power bank di maggiore capacità non sono soltanto pesanti, ma anche difficili da trasportare.

Hosting wordpress a 1€ Hualma